Giulio Berruti | Giulio Berruti Official©

venerdì 20 giugno 2008

Fans Story di NUR a Arezzo


RACCONTO DI NUR

Bene bene bene.... allora la vostra berrunonna è qui per fare anche lei il suo racconto di due giorni fantastici che nn dimenticherà mai.... mai .....

tralasciamo gli scontri famigliari per riuscire a partire di casa... eh si care mie alla mia veneranda età i miei genitori quando mi hanno accompagnata alla stazione e sono salita sul treno da sola hanno versato un mare di lacrime e io.... gli facevo le linguacce dal finestrino... tanto per tenere uno spirito giovane !!!!
Cmq ero d'accordo che mi sarei trovata con Jenny e Ale a Bologna e così contavo i minuti e ogni tanto ci scrivevamo degli sms, tutto bene fino a 3 fermate da Bologna dove mi si siedono vicino due omoni di colore che con la loro dolce mole mi schiacciano al finestrino... tanto pe' cambia' nn potevano salire dopo ?????
va beh riesco a sopravvivere fino a Bologna dove finalmente posso abbracciare le mie due piccoline e iniziamo così a chiacchierare... ma loro tanta voglia subito nn ne avevano infatti hanno voluto andare a cercare cibo per il loro stomaco eheh... no scherzo dai avevano una gran fame così mentre loro mangiavano io guadavo fuori dal localino e.... chi ti vedo ??? uno degli attori del RIS ... ma nn mi ricordavo il nome e allora "Jennyyyyyy ma quello è un attore" le dico a mezza voce... e lei "cosa" ? allora alzo la voce e ripeto ... "ma quello è un attore" e tutti si girano da quella parte ... che figura !!! e lei "si si è Ugo Dighero..." piccolo il mondo ... cmq poi prendiamo di corsa i nostri bagagli e saliamo sul treno per arezzo... inizia bene.. i nostri posti prenotati sono già occupati da gente che nn ha prenotato e si alza anche sbuffando ... prendiamo posto e iniziamo a chiacchierare tanto di gusto che Arezzo arriva in un battibaleno....
quando arriviamo nella sala centrale della stazione mi corre incontro Fra che inizia a dire che assomiglio ad Anna Falchi (Fra ma mi hai guardata bene la mattina quando mi sono alzata ?????) e mi abbraccia e mi bacia... poi saluto anche Ila e Mirella... si crea subito un gran feeling tra di noi e come amici che nn si vedono da tanto tempo ma si conoscono bene tutti uniti cerchiamo di capire da che parte dobbiamo andare... così poi prendiamo due taxi e arriviamo al nostro berruquartier generale dove ci indaffariamo subito e io inizio il mio restauro ... poi inizio a fare la paparazza e immortalo per tutte noi e voi le nostre sorelline mentre si truccano, vestono, cercano le loro cose... c'era davvero una grande emozione e gioia per quanto ci aspettava.... ma Giulio nn si fa sentire ... Jenny ci dice che è meglio avvicinarci al palazzetto così se lui è nei paraggi magari lo vediamo e magari riusciamo a mangiare qualcosa assieme... ma Giulietto era da Annina e noi dopo aver preso i nostri biglietti eravamo a pancia vuota sigh sigh sigh
Così il mitico marito di Patrizia ci ha salvate e da vero maschio anziano (anche lui si dai) del gruppo ha procurato il cibo ... patatine e cocacola per tuttiiiiiiii (grazie ancora davvero mi hai salvata dallo svenimento).
Intanto mentre mangiavo anzi tragugiavo quelle patatine vedo un'ombra molto alta dietro il tendone del palco e dico ... ma quello è Giulio ... detto fatto, lui apre un angolino del tendone e sbircia fuori per vedere dove eravamo e allora io gli ho fatto ciao ciao con una patatina in mano (che figura spero che nn se ne sia accorto ma nn ho avuto il coraggio di chiederglielo... ma visto come era agitato all'inizio ho buone probabilità che nn lo saprà mai) e anche le altre poi hanno salutato così lui ha tirato fuori la sua manina e ci ha fatto ciao ciao... poi è iniziato lo spettacolo... devo dire che a parte essere molto lungo (Fra... ma lo posso dire che ti sei addormentato????), era ben curato e anche i costumi erano molto belli...
Jenny ad un certo punto si alza di scatto e dice "venite venite Giuio ha detto che dobbiamo andare ora" e parte di filato... e noi corriamo dietro ... ma appena lei incontra Giulio si girano e camminano senza accorgerci che veniamo letteralmente sbarrati e bloccati dalla mamma di Anna che era molto molto nervosa e arrabbiata perchè pensava che fossimo dei genitori che volevano invadere il backstage (visto come sono acculturata nel linguaggio dello spettacolo?) io arrivo per ultima e vedo gli altri tutti tristi e in lontananza Giulio che se ne va con jenny e sento la madre di anna che caccia via noi... così con un filo di voce le dico "Signora ma ci ha detto Giulio di venire qui" e lei si blocca e mentre sta capendo la situazione arriva Giulio e ci fa entrare.... sono stati momenti indimenticabili nei quali però mi sono completamente bloccata... mi sentivo strana e mi sono un po' appartata a guardare gli altri che scherzavano e Giulio che ne faceva una più del diavolo scatenato, che belli che erano tutti a ridere e scherzare... ho scambiato due parole con Giulio ma qualcosa ci bloccava, forse ero io che bloccavo entrambi .. alla fine è venuto a salutami , mi ha preso le mani nelle sue e mi ha ringraziato di essere andata .... desideravo tanto abbracciarlo e avere anche io un po' di calore ma nn c'è stato niente di tutto questo ... stavo male dento e mi chiedevo perchè nn stavo bene come a Padova , ma so che la risposta è dentro di me... ero molto malinconica in questi giorni ... anche se ho cercato di nasconderlo ma nn sono brava a recitare... comunque dopo lo spettacolo siamo andati all'hotel Patrizia e suo marito e dopo le chiacchiere è arrivato un taxi x portarci al b&b e per farci salire in 6 ha spostato i sedili di qua e di là tanto che Mire e Ale si sono ritrovate sedute nella parte posteriore dell'auto, quella dove di solito si mette il cagnolino... quel taxsta guidava come Schumacher e Mire e Ale dovevano fare le loro per non capottarsi là dietro e poi nn parliamo di quando prendeva le buche ... siamo arrivate al b&b con le lacrime agli occhi e mal di stomaco per le tante risate che ci siamo fatti a guardare le nostre sorelline là dietro che lottavano per arrivare intere al loro lettuccio eheh
Dopo aver chiacchierato fino alle 5.30 del mattino finalmente ecco il meritato riposo che mi ha tenuta nelle braccia di Orfeo fino alle 9 del mattino... poi ci siamo alzati e siamo corsi al bar perchè i nostri stomaci nn ce la facevano più dalla fameeeeeeee... purtroppo è arrivato il momento dei saluti con Fra, il nostro carissimo Fra, che ci ha fatto tanto sorridere e ci ha colmate di affettuosità e complimenti ... il primo momento di tristezza... Fra sei un mito davvero, ti voglio un bene immenso ... poi ci siamo accampate in un bar vicino alla stazione e tra un discorso e l'altro facevamo gli scongiuri che Giulietto venisse a salutarci e così dopo avergli fatto scrivere da jenny che lo pregavamo in ginocchio sui ceci e con la cenere in testa lui è venuto da noiiiiiiiii... inutile dire che era bellissimo e anche Anna, la camicia era blu e ho le proveeeeeee ci sono le foto ... si è parlato del più e del meno e quando sono rimasta da sola con Giulio gli ho parlato della sera prima, delle mie emozioni e del mio blocco ... lui mi ha sorriso e poi si è alzato per fare la foto tutti assieme e mi ha stretta forte la spalla mente facevamo la foto... dopo finalmente l'ho potuto abbracciare come ho sempre desiderato e lui ha risposto con lo stesso ardore e ci siamo detti "ti voglio bene"...
quell'abbraccio mi ha caricata di felicità anche se sto piangendo da due giorni ma sono lacrime di gioia... sorelline e Fratellino Fra grazie per tutto quello che ho potuto avere in questi due giorni, per le emozioni, le risate, le lacrime, l'ansia e l'amicizia che mi avete dato nn li dimenticherò mai e grazie alla mia stellina Jenny che mi ha dato l'opportunità di vivere una favola ... vi voglio bene
Grazie a Cricca e Miri che mi hanno permesso di mettere il mio racconto anche sul loro blog, un bacione grande grande.

Tutti i numeri del Blog

counter online dal 07/01/2010
free counters